La cimice dei letti è un insetto parassita emofago (che si nutre di sangue di altri animali a sangue caldo) che ‘attacca’ perlopiù nelle ore notturne. Di per sè non è portatrice di malattie o infezioni, però la il suo morso causa molto prurito e fastidio; il pericolo di questo insetto, è la capacità di rapida infestazione. Una volta che entra nelle nostra case, è veramente molto difficile liberarsene se non chiamando una ditta specializzata.

Leggete questi piccoli consigli forniti dalla nostra ditta di disinfestazione a Roma specializzata in cimici dei letti che, se seguiti, possono proteggervi da questo infestante urbano.

La cimice dei letti: chi è?

Vive in ambienti caldi, ed è chiamata cimice dei letti perché il suo habitat ideale sono proprio i materassi e i cuscini. Essere infestati dalla cimice dei letti non è sinonimo di scarso igiene, però è da considerare che motel, alberghi o ostelli dove non venga effettuata un’accurata pulizia, sono il luogo ideale dove incontrarla.

Sopratutto negli ultimi decenni, questo parassita quasi del tutto scomparso, è ritornato a infestare le nostre città, forse proprio grazie alla globalizzazione e quindi al conseguente maggior interscambio di merci e persone. La cimice, come già detto si annida perlopiù nei materassi, ma ama tutti i luoghi bui dove può creare una tana, come fughe tra le mattonelle, crepe nei muri etc.

Il primo passo per evitare l’infestazione da parte di questo insetto, è certamente la prevenzione.

Prevenzione in viaggio della cimice dei letti

valigie 300x200 - Prevenzione dalla Cimice dei LettiCome già detto, l’habitat ideale della cimice dei letti sono i materassi; di conseguenza motel, alberghi, ostelli e altre strutture ricettive, dove non vengono eseguite disinfestazioni preventive e disinfezione delle camere a scadenza quasi ravvicinate, solo il posto con maggior rischio dove potrete incontrarle.

Ogni qualvolta andate presso una struttura ricettiva dove le condizioni igieniche non vi sembrino ottimali, per prima cose depositate i bagagli in bagno, lontani da moquette, tende e letti. Controllate subito quest’ultimi, e chiedete al personale dell’albergo quali sono le loro linee preventive in questione. Nel caso notiate qualcuno di questi insetti non abbiate paura di rivolgervi immediatamente allo staff della struttura che vi ospita.

In caso non abbiate timori a chiedere di farvi cambiare stanza.

Una volta controllato i letti e i tessuti date un’occhiata anche all’armadio prima di riporvi i vestiti; le cimici dei letti prediligono si i materassi, ma non è detto che si instaurino in altri posti. Un ottimo consiglio è quello di riporre i bagagli dentro a dei teli di plastica, in modo che le cimici non possano intaccare le vostre valigie e deporre uova nelle cuciture delle stesse.

Comunque ai primi sintomi di infestazione de cimici dei letti (quali morsi e Rush cutanei) contattare immediatamente lo staff dell’albergo e acquistare rimedi preventivi per il corpo.

Prevenzione post viaggio

Ritornati dal viaggio, anche se non vi sono presenti morsi delle cimici è comunque consigliabile eseguire delle misure preventive. Appena ritornate, non buttate tutti i vestiti e oggetti sul letto e per casa, ma teneteli accuratamente riposti fuori al balcone o al terrazzo, e in caso questo non sia possibile, riponete tutto il bagaglio in una busta di plastica. Lavare accuratamente tutti i vestiti, anche quelli non indossati a 50° centigradi ( queste temperature uccidono sia gli esemplari adulti che le uova).

In caso non possiate lavare i vestiti a queste temperature basterà riporli in uno dei comodissimi sacchi di plastica sottovuoto (oramai si reperiscono in commercio con una facilità estrema), e tenere i vestiti in ‘quarantena per circa 20 giorni, il tempo necessario per far ‘morire di fame’ gli esemplari adulti e le eventuali larve.

Controllare l’eventuale presenza di morsi, e controllare molto bene la valigia prima di riporla. Se è possibile lavare anch’essa a 50°, oppure disinfettarla con acqua e ammoniaca o con un sterilizzatore a vapore. Sarà comunque molto difficile non accorgersi di essere stati infestati dalle cimici dei letti, poiché questi animali sono molto fastidiosi.

Accortezze con le calzature

Le cimici dei letti, anche se prediligono le nostre abitazioni, in realtà si sviluppano anche all’aria aperta. Se siete amanti delle scampagnate, abbiate l’accortezza di non entrare mai nelle vostre case con le stesse scarpe con cui siete stati fuori. Infatti non sono pochi i casi in cui le cimici siano state portate in casa attraverso il fango. Sbattete fuori le scarpe energicamente eliminando qualsiasi residuo di fango, terra, e qualsiasi eventuale insetto.

In caso di infestazione già avvenuta, il metodo di debellazione più efficace, è rivolgersi ad una ditta specializzata. Contattateci per un preventivo contro le cimici dei letti su Roma e provincia.